giovedì 2 aprile 2009

Vogliamo spezzare una lancia a favore del maschio italico? (e spezziamola)

Io mi sono guardata, nella vita, dallo sposare un maschio italico (e in generale dall' averci generalmente a che fare, nel senso che i miei fidanzamenti tipo duravano dalle 2 ore ai 3 incontri).

Abbastanza per sapere a cosa sono sfuggita, anche perchè le amiche non si tengono mai sui rispettivi maschi italici, quindi dove scarseggia la letteratura primaria, ne ho una secondarie e terziaria che lèvati.

Per dire, quando eravamo all' università e qualcuna delle donzelle si riportava un maschio, i poveri non lo hanno mai saputo, ma poi avevamo dei resoconti dettagliati, che manco un' anamnesi dall' omeopata. Bastava quella che loro credevano fosse una pausa sanitaria, perché noi dalla stanza accanto avessimo già un briefing essenziale. E l' esperta del ramop era Stefì, il mio modello di femme fatale, che io mi rifiutavo di imitare per motivi etici, ma da cui ho imparato tutti i trucchi.

Io ero l'esperta della contraccezione, che la prudenza mi ha reso frigida per svariati anni, ma poi sapevo tutto e traascinavo regolarmente qualche incosciente all' AIED.

Per cui giravano domande di questo tipo:
"Allora, prima l' abbiamo fatto con il coito interrotto, poi lui si è ripulito, però non si è lavato, e poi lo abbiamo rifatto, secondo te potrebbe essere pericoloso?" e io mi mettevo le mani nei capelli digrignando i denti.

"Stefì, io non capisco bene una cosa, ma secondo te è normale che stavamo pomiciando, poi lui ha fatto un sospirone e poi quando gli ho chiesto cos' era, mi ha detto che aveva scaricato le cartucce. Ma eravamo vestiti e non avevamo ancora fatto niente, ma è normale?", e Stefì rassicurava, si, se è molto giovane o se è tanto che non fa l' amore, può succedere, niente di che.

Ecco, ladies and gentlemen, meet the Italian male.

Epperò, epperò, adesso che con l' età, la saggezza, 15 anni con un maschio batavo e una maggiore consapevolezza di me come donna, dopo che sono già due produzioni che recito in mutande, e devo dire, non è che mi è crollato il cielo in testa, quindi un pò di sana seduzione sarà anche possibile, devo spezzare una lancia a favore del maschio italico.

Io in realtà sono anni che la spezzo, da quando avevo a lezione tutte queste femmine olandesi emancipate e piene di pregiudizi nei confronti dei nostri poveri connazionali, che mi tacciavano di maschilisti, inaffidabili e arrapati (no, dico, e il maschio americano come maschilismo? o ci siamo scordati la povera Monica Levinsky che in cambio dello sputtanamento globale giusto un pompino, gli ha fatto a quell' uomo, che sbaglierò, ma una ragazza avrebbe anche il diritto di aspettarsi qualcosa di divertente anche per lei, o sbaglio?)

"Ah, che noia, che vai in Italia ed è tutto un bella, bella ma non pensano ad altro?" sbuffavano le bionde, e i ripensavo alla mia salumiera che mi chiamava sempre bella, ed è una cosa che anch'io faccio moltissimo, e cercavo di spiegargli che non era una cosa da maschi arrrapati nei confronti di loro in particolare, ma una carineria generale da tutti a tutti, un lubrificante sociale, ma pensi di averla solo tu e tutta d' oro, diobono, batava ignorante che non sei altro.

To be continued, perchè in realtà non lo volevo pubblicare, ma mi è sfuggito il dito e adesso vado a cena con Emilystar, che noi madri blogger in trasferta facciamo di tutto per conoscerci di persona, e bon, continuerò in altra occasione, che ci sono un altro paio di cosette da dire sull' argomente (e altrettanter me ne suggerirete voi)

10 commenti:

Lanterna ha detto...

Mia cara, sfondi una porta aperta: neanch'io ho sposato un maschio italico, nel senso che Mignolo è proprio il contrario di quello che si aspettano le batave.
Ha un solo rispetto rispetto ai nordici: ha passato a mia figlia una tale quantità di peli che mi converrà allevare le api per fare la ceretta in casa. Meno male che per ora è bionda!

desian ha detto...

:-))))

esilarante Ba, però non ho capito una cosa: ma DOVE la vorresti spezzare, quella lancia?

cmq: il maschio italico prodotto della società italica, sai quant'è difficile trovare modelli alternativi ed emanciparsi dal puttanismo di governo (oggi) o anche da quel certo machismo di ritorno di anni addietro? E poi la clerico-censura sessuofoba dove la mettiamo?! Gli elementi ci sono. Tanti. Più che in Batavia... O in Francia o...

Byte64 ha detto...

beh, sai com'è, quando il masculo italico medio è quello che, non a caso, vota per quello che chiama amorevolmente "zoccola" una sua ministra, anzi una minestrina, è facile che le olandesone si siano fatte dei preconcetti.

Pare che anche la Queen Elisabeth oggi non sia rimasta particolarmente affascinata dal maschio italico in gita all'estero.

E comunque, anche se sembra difficile da credere, non siamo tutti uguali... ;-)

In ogni caso io, per ripicca, ho spostato una extracomunitaria, tié!

:-DDD

graz ha detto...

E spezziamola và ... io mi siedo qua e aspetto che sono proprio curiosa ...

(Capooooo caaaaapo!! qua c'è una che spezza lance!!)

:-)) /graz

Anonimo ha detto...

Ciao Barbara,

anch'io da donna italiana sposata ad un olandese pieno di amiche ed ex bionde, alte, emancipate, liberatissime ecc.ecc... mi sono dovuta sorbire litanie infinite sull'uomo italiano e su quanto noi, povere donne italiane, siamo fortunate a vivere in un paese liberale ed emancipato come l'Olanda!@$? E siccome non arrivo neanche a un metro e sessanta le stangone mi parlano dall'alto cercando di sfruttare l'effetto calimero. Sai che palle ogni volta!Senti spezzala la lancia non una ma molte possibilmente in testa a queste batavone lagnose, legnose e pallose

parog2006 ha detto...

Ma sono un po' luoghi comuni... e poi siamo assolutamente italiche anche noi donne e forse i nostri uomini ce li meritiamo un po'

Anonimo ha detto...

adesso vengo con lo scotch a riparare tutte le vostre lance.
Ho appena sfiorato la litigata con l'ultimo amico di destra che mi rimane - gli volevo bene e gliene perdonavo tante, ma oggi se n'esce che le mamme in Italia sono appoggiate più che in altri paesi europei - e non è stupido -
solo un maschio italico. E neanche dei peggio.
Sigh.
Scusa lo sfogo.
Luisa

Uyulala ha detto...

Beh dai, in fondo gli uomini son tutti uguali ma alcuni sono più uguali di altri (ricordi quel vecchio film, "Bolero"?)

Nel senso: ad andar per luoghi comuni ci divertiamo assai, in fondo.

Comunque l'unico problema che ho avuto con i maschi italici è stato che sono molto orsi, tutti e tre. Altro che sempre arrapati!

Mammamsterdam ha detto...

Eeeh, ma aspettate che torno e a mente serena ed astemia continuo, eh? che oggi ci è uscito il discorso con la Chiaretta bella come il sole ed innamoratissima del suo batavo, ma ci mancano a entrambe le stesse cose del maschio italico.

Tenedle ha detto...

italians MUSK!!