sabato 25 ottobre 2008

Ristrutturazioni

Adesso, se non mi finisco di avvelenare con il solvente altamente puzzolente e carcinogeno con cui mi è venuta l'ottima idea di staccare il mastice residuo dell'ex moquette dalle scale, in modo da poterlo scartavetrare e dipingere, che non avendolo fatto fare finora all'impresa ho capito che prima di 2-3 anni non se ne parla, mi congratulo con me stessa per come è andato splendidamente e senza disastri tutto il progetto di ristrutturazione/trasloco.

Adesso, alla prossima persona che parla di ristrutturare, mia suocera mi chiedo se farà solo l'elenco dei disastri capitati in un modo o nell'altro a tanta gente che conosce lei (con cui ci ha abbondantemente intrattenuti mentre iniziavamo a fare progetti), o per par condicio cita anche noi come uno di quei casi in cui tutto va bene?

Adesso, se non succede nulla di notevole da qui a fine mese quando prendiamo possesso di una casa un po' messa in ordine con i mobili rimontati e gli scatoloni pazialmente vuotati, a parte il rubinetto della cucina in attesa di cucina (che ordineremo domani sera, spero) che oggi si è spontaneamente messo a schiozzettare, ma ce ne siamo accorti subito, veramente stiamo facendo uno sberleffo a Murphy e la sua legge del cavolo.

Insomma, nella vita ogni tanto va pure tutto bene.

Per ora.

Un peana alla NOVO construction. Più efficienti di Bob de bouwer.

4 commenti:

Silvia ha detto...

Ricordiamocelo che ogni tanto nella vita va pure tutto bene... :D
Silvia

Anonimo ha detto...

E su che stai in un paese civile di gente solida ,adoratori del Dio Uno e Quattrino. Magari fossimo come loro...

lavaligiadicartone ha detto...

Beh, cosa dire...complimenti.
Complimenti perche` onestamente io avrrei fatto un disastro, essendo negato per qualsivoglia lavoro vagamente manuale/pratico. Non potrei neanche essere usato piu` di tanto come umile manovalanza dalla mia compagna, perche` a causa dell'asma morirei nel rimuovere la moquette...

Auguri per lo spacchettamento...un momento festoso e impegnativo, dato che ti troverai a cercare di piazzare in qualche dove oggetti che prima avevano una loro esatta e funzionale ubicazione ma che adesso, detta con un francesismo, stanno solo in mezzo alle palle.

mamikazen ha detto...

Il rubinetto che perde porta bene, è un classico.