sabato 25 ottobre 2008

Metatesi ed etimologie

L'altro giorno in macchina con il capo ho pronunciato la parola versacci che lui non conosceva e che l'ha incuriosito. Perché no so se l'ho già detto, ma il capo è un fine linguista ed oltre a laurearsi in informatica ha fatto anche lettere.

"Ma Versacci come lo stilista?"
"No, quello è Versace".
"Ma il nome di Versace deriva da versacci?"
"No".
"E da che deriva?"
"Non lo so, sarà uno di quei cognomi calabresi in - ace: Ierace, Gerace, boh".

Silenzio, che stiamo sorpassando un bus che non si capisce se si vuole staccare dalla fermata e passarci davanti al naso, o se sta ancora fermo.

"E Berlusca da dove deriva, da , come dire, berlusque?"
"No, quello che dici tu è burlesque, e si dice burlesco, ma non ha niente a che fare con il Berlusca".
"Allora è una metatesi".

Piuttosto una metastasi, vorrei dire, ma me la tengo per me.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

metastasi è perfetto ciao clare

Panzallaria ha detto...

bellissimo!!! Luttazzi dice che Berlusconi deriva etimologicamente da Bis - lusqus: due volte losco!!!

la prox volta al fine linguista dacci l'etimo latino che secondo me gli piace molto ;-)

mi hai fatto troppo ridere

Gloglo ha detto...

tutto sommato Berlusca con burlesque ci sta pure bene come associazione di significato