lunedì 12 maggio 2008

Corticircuiti linguistici

Prima di partire da casa di oma e opa sabato sera, dopo cena, abbiamo fatto fare il bagno agli gnorpoli, li abbiamo impigiamati e messi in macchina. Così facendo ci siamo scordati le scarpe dai nonni.

Un bel casino con due giorni di vacanze e negozi chiusi davanti al naso. Mi sono messa perciò a rovistare fra le scarpe vecchie alla ricerca di sandali indossabili. C'erano.

"Bambini, venite, ho trovato i sandali".

"Mamma, io voglio le bloedschoenen" fa Orso.

EEEH? Come, le scarpe col sangue?

Poi ho capito che lui ha confuso 'sangue' con 'sandali'. E nel dubbio me lo ha tradotto. Bloed = sangue, schoenen = scarpe.

(E rovistando sono giunta alla conclusione che quest'anno, fatte salve le solite crescite improvvise da vacanze, a sandali stiamo a posto).

1 commento:

farouchegrande ha detto...

lascia stare che anche noi tra inglese, italiano e olandese non stiamo messi male. Tony va con disinvoltura da "you've got to connect the cave [=cable]" a "sì, questo lo weeto [=lo so]". e ha 39 anni.