martedì 8 settembre 2009

Par condicio

Saranno anni che in Italia si lamenta la mancanza di un'opposizione che funzioni, in quanto tutti occupati a farsi le scarpe tra di loro.

Che ora ci si arrivi anche nella maggioranza, purtroppo non mi rallegra.

Mi fa paura.

I modi, soprattutto i modi.

I tempi.

Ci manca solo di aggiungere la forma, perfettiva o imperfettiva, e poi si torna alla grammatica slava dei miei bei tempi.

Ma la cosa che più mi rode è che tocca a Fini e alla chiesa toglierci le castagne dal fuoco. Un favore che la sinistra non ha fatto nulla per meritarsi.

Autodistruggiamoci per cortesia e poi ricominicamo daccapo.

(La Lega non la nomino manco, da quando è un interlocutore politico?)

15 commenti:

Mamma che fatica! ha detto...

Per una volta, voglio anche io parlare di politica, guardate che notiziona sul figlio di Bossi...
http://www.byteliberi.com/2009/09/renzo-bossi-il-ladrone-da-12mila-euro-al-mese.html

QUANNO SE MAGNA SE MAGNA ANCHE IN PADANIA....

piattinicinesi ha detto...

concordo.

ma se è vero che uno deve toccare il fondo per riemergere quanto deve essere profondo?

bacco1977 ha detto...

fini prepara la strada per una destra moderna, più europea, più vicina al paese che cambia (spero).
Dal canto suo però, queste mosse vengon fatte anche per un secondo fine. Il prossimo candidato alla presidenza del consiglio dei ministri sarà lui.
Da uomo di destra, quale sono ed orgoglioso di esserlo (se non fosse per chi mi rappresenta) spero sinceramente che quella che sta tracciando il presidente della camera sia la futura linea della destra italiana.
Mi riempirebbe d'orgoglio.
Ma ci credo poco comunque, per questo vivo all'estero.

graz ha detto...

Guarda Barbara io sono davvero senza parole, mi sento straniata perchè davvero non capisco cosa sta succedendo.

Siamo davvero un paese da operetta dove le cose non hanno più sostanza e significato, dove c'è tutto e il contrario di tutto, e continueremo così a fare del)l'involontario?) cabaret

oppure

siamo una dittatura sotto copertura mediatica e dobbiamo solo più prenderne atto?

Questa nostra cosiddetta opposizione che si oppone solo alle cazzate la vediamo e percepiamo come davvero è

oppure

la mistificazione mediatica è andata così avanti che non ce ne rendiamo nemmeno più conto?

OK. Oggi sono stanca e confusa, dev'essere per questo ...

:-( /graz

M di MS ha detto...

A me invece sembra che la Spectre si sia messa lì con una lista di nomi e una bottiglia di olio di ricino e stia dicendo: "Prima questo, poi questo, poi quest'altro. Adesso vi diamo la purga a tutti, senza guardare in faccia nessuno".

Mammamsterdam ha detto...

Bacco, complimenti, un uomo d destra che non capita qui per insultami (ok, scusa, è veramente una battuta a cui non posso resistere, se si pensa cosa mi scrive la gente per la quale ho la selezione ai commenti, ma tu non c'entri.)

E in effetti su Fini mi tocca quasi dar ragione a mio fratello, che lo vota da quando ne ha diritto, l'unica cosa coerente che fa in vita sua, peraltro.

andrea ha detto...

Ciao,
leghista e non insultante.
Purtroppo non riesco a d apprezzare Fini (se non per alcuni aspetti laici), ne prima ne adesso.
Come per l 'attuale opposizione, non ritengo credibili le persone che hanno cambiato troppo spesso opinioni e comunque vogliono venire a "insegnarmi" qualcosa.
Cambiare idea e' lecito (e talvolta doveroso), ma non esistono persone "buone per tutte le stagioni".
Se aspettate Fini per "riprendere il potere" attraverso lui, prendete un altra cantonata (come al solito :-) ).

EricaML ha detto...

;-) io sono di destra e non ti ho mai insultata. Non mi sono mai esposta probabilmente. Ma ti ho sempre letta e ammirata per la passione con cui esponi le cose. Sono di destra ma le cose sbagliate le vedo anche io.
Sono di destra perchè piccola imprenditrice probabilmente, ma delusa molto delusa sia per quello che doveva fare la sinistra per gli operai sia per quello che dovrebbe fare la destra per le aziende. Scusa lo sfogo.

bacco1977 ha detto...

Figurati.
Io sono anni che mi sento chiamare fascista.......

Mammamsterdam ha detto...

Eccoli i destrorsi, bravi. E persino un leghista, ecco, mi ci voleva il blog per parlare in modo pluralista.

Erica, non so, non ho mai visto la contrapposizione destra per i padroni e sinistra per gli operai. Sarà che i miei sono sempre stati piccoli imprenditori, ma ho sempre pensato che per lavorare bene bisogna evitare la contrapposizione netta e farne una collaborazione o un dialogo.

Cosa che in Italia non hanno mai fatto né destra né sinistra. (Poi vabbé, persino io capisco che quello che può finzionare su un piano personale e in aziende medio-piccole è improponibile in una grande impresa (multinazionale), che a mio avviso proprio come comunicazione e funzionamento interno è un modello perdente (infatti tocca sempre salvarle con i soldi nostri di chi paga le tasse, ma poi diventa un discorso lungo)).

In realtà credo anche che arrivati al punto in cui siamo siamo anche oltre il discorso destra - sinistra. La mia amica Silvia sostiene da anni che quello che ci vuole è il partito trasversale che si metta a discutere in modo serio su come risolvere i tanti problemi dell'Italia, senza clientelismi e cosche da assecondare.

Un'altra utopista, ovviamente.

Ma è bello immaginarselo, questo dialogo, esattamente come stiamo facedno nel nostro microbo, noialtri.

graz ha detto...

Beh. Finalmente. Ecco, se in uno spirito ONESTAMENTE pluralista e democratico, qualche elettore di destra riuscisse a farmi capire com'è possibile tollerare l'attuale capo del governo ... io apprezzei molto lo sforzo e cercherei onestamente di capire.

Non garantisco i risultati, lo premetto.

Se poi ci si provasse pure un onesto leghista ..

/graz

Anonimo ha detto...

sì, Fini forse adesso dice cose condivisibili, ma c'è un dettaglino...
sì è associato a Berlusconi! E quanto tempo fa! E per quanto ha continuato! E ha contribuito a tenerlo su! E perché? Perché pensava sarebbe venuto il momento di prenderne il posto, quindi per pura sete di potere, mica per il bene dell'Italia.
Basta questo, se non fosse il suo passato più remoto, a farmi giurare che non lo voterò manco morta.
Luisa

Mammamsterdam ha detto...

Alors, premesso che di Fini al massimo dico che se vogliamo sentir dire qualcosa di veramente laico e progressista in questo paese, ultimamente UN MINIMO di soddifazioni ce le ha date giusto lui (ma che per quanto mi riguarda non basta a far dimenticare chi è, a chi si è alleato e il vuoto del suo partito che lo segue).

Per il resto Graz non so proprio. Non è che leghisti e ANnisti ci facciano proprio i salti di gioia con il nostro capo, ma se lo tengono per i motivi di Luisa, cioè comandare turandosi il naso è meglio che non comandare.

E sulla Lega, anche a me qualcuno deve spiegare come si fa ad andare dietro a uno che non ha mai fatto un giorno di onesto lavoro in vita sua. Bossi, non ce lo scordiamo, è quello che dopo non essersi laureato in medicina aveva raccontato alla sua allora donna che lo era e tutte le mattine usciva con la valigetta di casa fingendo che stava facendo la specializzazione. Poi ha pure trovato il modo di campare lui e far guadagnare 12.000 euri al mese al figlio, vedi il link che qualcuno ha messo all'inizio dei commenti.

Però tanto il repulisti da fare è profondissimo. Non ci riusciremo mai o ci tocca sperare veramente nella suina, ma non so se ci conviene. Mi sto leggendo appunto Santa Mafia di petra Reski, e non è una lettura che rende allegri.

Ma la consiglio a tutti i presenti.

emily ha detto...

poi toccherà a fini liberarci della chiesa...ci spero almeno, xkè se nn ha mosso un dito nemmeno la sinistra penso che ormai siamo in ostaggio e me la metto via.
nn sono ne di destra ne di sinistra ma mi riconosco in quello che dice fini. mi piacerebbe che contasse di più, sarà mai possibile? nn credo che mister b lo sceglierà come successore, è una testa pensante (prima e ultima volta che mi sentirai fare un commento politico, di solito questo infiamma gli animi e vlano gli insulti, ma qui mi sembrava così civile che mi è venutavoglia di lasciare il mio pensiero)

Mammamsterdam ha detto...

Emily, hai ragione, mi meraviglio da sola dei toni civili cobn cui riusciamo ad esprimerci, in genere non parlo di politica proprio per evitare discussioni inutili e che non arricchiscono la gente. qui invece mi sembra che tutti si tenga pur di esprimere in cosa credono senza pestare i piedi agli altri e se posso dirlo da sola, mi fa un gran piacere.

Tanto più che proprio ieri un amico mi ha raccontato di aver deciso di chiudere il suo blog. I mentecatti che venivano ad insultarlo pure da me qui (e che venivano cancellati per direttissima) da alcuni mesi passano proprio a minacce circostanziate. e lui si è stufato, ha una famiglia, chi glielo fa fare?

Una cosa che mi ha amareggiata moltissimo.