martedì 10 marzo 2009

Il trovappiglio

Trovappiglio è la mia traduzione di Vindhek, un aggeggio che ieri ho visto passando per la Kinkerstraat (ma apprendo che ce n'è un'altro al Vondelpark).

Si tratta di un'idea di Annemarieke Weber, che evidentemente come me si chiede: ma che fine fa tutta la roba (guanti, peluche, scarpine bimbo, sciarpe, oggettistica varia) che la gente si perde per strada e che passanti pietosi talvolta appendono a un cespuglio, un ramo d'albero ad altezza d'occhio, un cancello sperando che chi l'ha perso, ritrovandosi a passare, lo trovi? Non c'è un sistema più furbo?

E si è inventata il Trovappiglio. Trovi un guanto per strada? E lo appendi al Trovappiglio vicino, che poi uno invece di rifarsi tutto il percorso, va prima a vedere lì e magari è fortunato.
Pare che l'oggetto che la gente si perde di più in assoluto sono i guanti, evidentemente tenuti in tasca, che perderli indossandoli si fa fatica, mi sembra.
E questa cosa del guanto solitario perso sembra ispiri parecchia gente, come un'altra artista di cui non ricordo nulla se non l'iniziativa, che alcuni anni fa si era messa a raccogliere tutti i guanti abbandonati che trovava per strada, li lavava, puliva, ricuciva e coccolava e poi ala fine ne ha fatto una mostra. Durante la quale non pochi proprietari hanno ritrovato il guanto perduto.
Insomma, questa cosa del cuore solitario, umano, guanto o calzino secondo me ci fa lo stesso effetto degli amici single che cerchiamo di accasare a tutti i costi. Un'idea simpatica, ma ci sono sempre quelli che pensano: meglio soli che male accompagnati.

9 commenti:

emily ha detto...

io nn ho mai perso un guanto, dici che nn sono normale? però questa idea del trovappiglio è fenomenale!!!!!
ehm, dimenticavo di dire che ho perso di tutto, MA NON UN GUANTO...

Simona ha detto...

Un'idea fantastica e anche tenera.

Riesci a scrivere davvero tanto, ogni volta che passo di qui ci sono novità :0)

i roberti ha detto...

che meravigliosa idea..mi sa che condivido questo post sulla mia Fan page e poi sul profilo. ti dispiace?un bacio grand
roberta

wwm ha detto...

geniale come idea!!! Davvero davvero carina.

LGO ha detto...

A dimostrazione che a volte vengono idee niente male anche senza volare troppo alto (anzi, direi guardando in basso, per cercare il guanto o le chiavi di casa...)
Mi piace!!!

Trasparelena ha detto...

che idea fantastica. che noi col Mostro piccola si perdevan sempre calzine e cappellini e poi io li cercavo per terra e spesso me li mettevano su muretti o staccionate dove non li vedevo!

Gallinavecchia ha detto...

Che splendida idea: come rendere funzionale e anche più carina, perché no, una fermata d'autobus o il palo di un semaforo. Da copiare!

Mariag ha detto...

io i guanti li perdo sempre insieme, e ho perso anche un discreto numero di cappelli! questa cosa del trovappiglio è di un romanticismo unico, per non parlare dell'artista che ha fatto la mostra di guanti solitari!
un bacione

extramamma ha detto...

Bellisimo il trovappiglio!! Ti ho mandato una mail un po' delirante su un tuo contributo per un articolo che devo scrivere per Insieme (questo post andrebbe benissimo) :-) quando hai tempo mi contatti?
Grazie, ciao extramamma