martedì 19 maggio 2009

Movimenti notturni

da quando siamo a casa nuova, Orso si è adattato benissimo a dormire da solo in una cameretta sua, Ennio invece ha fatto più fatica. Sarà che sente freddo e gli piace stringersi a qualcuno, o che si sente meno sicuro, a lui in genere piace dormire in compagnia. E lo capisco benissimo.

Siccome i lavori non sono finiti, ci manca tutto un piano abitabile e per il resto siamo circondati di scatoloni, per le loro camere abbiamo riciclato il riciclabile dalla casa vecchia. Orso ha il letto a castello dell'IKEA, che prima o poi si butterà, ma meglio poi.

Ennio non aveva niente a parte il cassone del letto a castello con il materasso raso terra. Ma lui dormiva male, veniva quasi tutte le notti da noi e quando gli abbiamo spiegato che doveva farci dormire, andava dal fratello.

Allora ho avuto l'idea di mettergli in camera il divano letto e così adesso ha un lettone. Il patto è che venerdi e sabato ci possono dormire insieme, nei giorni che poi si va a scuola no.

Il comodo di un lettone del genere è che è diventato il refugium peccatorum di tutta la famiglia. ci dormono gli ospiti, ci scappo io quando mi viene a letto un bambino agitato che si rivolta di continuo. Oppure ci va il capo quando vuole trafficare un po' al computer in piena notte, senza alzarsi veramente e senza svegliarmi.

Stanotte mi sono svegliata per un brutto sogno ed ero sola. Il capo era nel lettne con Ennio, Orso si era scoperto e stava tutto raggomitolato a palla. L'ho preso in braccio e l'ho portato a dormire con me, che come concilia il sonno un Orso accanto, nessuno. Dorme profondamente senza muoversi, al contrario del fratello che trittica e si rivolta.

Poi verso le 5 è arrivato Ennio, nel suo solito umore irrequieto. Poi il capo che si alzava e veniva a prendersi i vestiti.

Allora li ho mollati tutti lì e sono andata a dormirci io nel lettone di Ennio. E ci si dorme benissimo. Insomma, secondo me qui non è questione di finire i lavori prima di arredare casa. Quel lettone in camera sua ci resterà un bel po'.

E in fondo lo capisco benissimo: anch'io da bambina dormivo con mia nonna o nel lettone con zia Filomena. Per un bambino è molto più bello e rassicurante dormire con qualcuno contro cui raggomitolarti di notte.

Noi genitori moderni pensiamo di far bene a dare a ogni bambino la sua cameretta, per quanto piccola, e la sua privacy, ma secondo me a loro non importa per niente, il loro ideale è quello della nidiata di cuccioli nel cesto.

E infatti anche Ennio si è fatto i conti:

"Sai mamma, possiamo invitare un sacco di bambini tutti insieme, nel mio letto ci possiamo dormire in otto. Quattro di su e quattro ai piedi".

Mi sa tanto che quest'estate metto una tenda in giardino le li metto tutti e otto lì a fare campeggio. O forse, ce ne andiamo noi al campeggio dove bivacca nelle vacanze mezza scuola.

6 commenti:

valverde ha detto...

Cara che bell'argomento e che teneri i tuoi bimbi... mi è venuta voglia di raccontare la mia esperienza che però è veramente diversa...forse altri tempi o più facilmente ero e sono strana! ;))grazie per lo spunto, un abbraccio valverde

enikő ha detto...

Da noi si migra tutte le notti, ormai fa parte dei ritmi familiari. Prima la rospa s'infila nel letto del fratello - è un pò come il tuo Ennio, ha eternamente bisogno di calore e rassicurazioni. Poi ad un certo punto (tra l'1 e le 3) vengono nel lettone tutte e due con i relitivi cuscini, pupazzi, roba varia. Poi sono io o il marito a scappare nella stanza dei bambini per finire la notte in tranquillità. Mi fa sorridere che anche da voi la situazione è un pò analoga.

Barbara, non so se potrò fare un salto all'Aquila quando vieni tu. Io ci sarò domani (a San Demetrio e a Villa S. Angelo) ma la settimana dopo sarà una settimana di fuoco, guardo la mia agenda e non ci capisco più un tubo. Di solito non è così, ma questo è proprio un periodaccio. Ma ci rifaremo, non ti preoccupare. Se non ci istallano delle centrali nucleari e non iniziano ad estrarre petrolio da tutte le parti, dovremmo restare in Abruzzo in eterno.
Un abbraccio. :)

wwm ha detto...

che traffico!!!!!
Per ora da noi ognuno dorme nel suo anche se ultimamente quando mi metto a letto con SuperT per raccontargli una storia...crollo con lui ed è poi l'uomodeltunnel che viene a recuperarmi.
SuperT ha da un mesetto il letto nuovo da "bambino grande" con tenda sopra e secondo me si sente tipo in tenda...
insomma...BUONANOTTE!!!

MammaNew ha detto...

io ho sempre adorato dormire da sola nel mio letto. e anche roby sembra avviarsi su questa strada. ma quando capita che me lo porto nel lettone e lo coccolo è una sensazione di dolcezza incredibile e di nido caldo e accogliente.

Raperonzolo ha detto...

Quando ero piccola per me fu un tale trauma quando cambiammo casa ed ebbi una stanza tutta per me (che non volevo) invece che continuare a dividerla mia sorella, che con Figlio-uno e Figlio-due ho deciso di tenerli insieme fino a quando non saranno loro a chiedere camere separate.

Murasaki ha detto...

Che tenerezza questi vagabondaggi notturni, per ora (in attesa della sorellina) da noi si muove soltanto BUH.
Per qualche mese è venuto ad accoccolarsi da noi tutte le notti, ma ora va a momenti, però è bello quando arriva, si infila sotto le lenzuola e poi mi sussurra: Mamma stiamo vicini vicini!!