domenica 10 maggio 2009

Il manuale del neo-papà: premessa

In questo momento bazzico (per modo di dire) tre neopadri. Tutti e tre, ma sarà un caso, riprodottisi con femmine del Sagittario, due delle quali conosco da tanto, ma tanto tempo.

A Fabio avevo promesso già da febbraio un manuale, ma sappiamo tutti com'è con le gravidanze fresche, uno pensa sempre: c'è ancora tempo. Invece sarà ora di cominciare a metterci mano, che la cosa tipica delle gravidanze è che mentre uno sta lì a pensare c'è ancora tempo, oddio, ma in che modo ciò mi cambierà la vita, ma sono davvero pronto ad essere padre, nooo, povero bambino, non ce la farà mai con un padre come me, eccetera (ne parleremo più approfonditamente nel prosieguo, delle pippe mentali del neo-padre) insomma, mentre uno sta li a farsi le pippe mentali, le mamme vomitano e i bambini crescono e prima ancora di capire come ci sei arrivato, e perché, e chi cavolo te l'ha fatto fare, sei li che ti mettono un cordone ombelicale pulsante in mano e ti dicono: può tagliare. E a quel punto alcuni svengono.

Più che altro perché in quel momento gli viene in mente che alla culla, a casa, manca ancora il fissaggio di un pezzo fondamentale per il quale ci voleva la chiave esagonale del 5, che al momento non avevate sottomano, e insomma, il lettino sta ancora lì con tutti i pezzi sparsi sul pavimento e il foglio delle istuzioni scomparso.

Quindi cari Fabio, Kubek e Gabriele, tutti e tre per motivi diversi cari al mio cuore, ma qui per evitare liti indicati in ordine di fecondazione, eccovi qua un agile manualetto che spero vi sia utile. Magari per far ridere, leggendoglielo con aria ispirata, le neomamme quando arriverà la prima contrazione seria. Esercitatevi in bagno.

Per la proprietà transitiva, io che sto cercando di capire come ci si riproduce per partenogenesi alla mia età, magari è la volta che restiamo incinti anche noi. Col teatro mi è successo, magari anche la scrittura ha questo potere taumaturgico.

Insomma, non ringraziatemi. non lo faccio per voi, lo faccio per me.

6 commenti:

Pythya ha detto...

Effettivamente il manuale comincia ad essere indispensabile: il suo bisogno è direttamente proporzionale all'aumento della pancia della mamma. Io ancora non entro bene a fuoco con la mia futura figura familiare e, molto probabilmente, non ci riuscirò mai. Ma forse per tutti è stato cosi'! Io ci provo e mi butto! Speriamo si apra il paracadute....
Baci... Fabio

Mammamsterdam ha detto...

Eh, lo so, a me mi ha fregata il terremoto, come si dice.

Comunque, quello che dici, tipico delle femmine razionali, poi passa.

Mammamsterdam ha detto...

Intendo dire, che secondo me siete in due ad interrogarvi sul futuro ruolo familiare.

emily ha detto...

ci sarebbe voluto anche a mio marito....ma lo avrebbe letto????

piattinicinesi ha detto...

mi sto leggendo tutti i post sui neopadri e sono mora dalle risate. ma quando ho letto dei neopadri che hanno figliato con femmine del sagittario mi sono sentita solidale, essendo io anche femmina sagittaria sono quanto può essere dura questa esperienza. solidarietà ai neopadri...

Lanterna ha detto...

O Piattina, essendo madre di Sagittaria, non posso che capire High ma soprattuttissimo il mio futuro genero. Poveretto... ;-)