domenica 30 marzo 2008

Ultima replica: sudore, lacrime e sangue

Che dire: di quattro giorni di teatro, lo schema è stato quello solito. Try-ouy, una schifezza, poi incazzati e in vena di rivalsa, alla prima abbiamo spaccato, poi ci siamo rilassati e alla seconda abbiamo sbrodolato (per carità, sempre bene, ma il tecnico del suono era un animale e noi ci siamo deconcentrati).

Stasera, per finire, abbiamo dato il meglio, cominciando a giocare, improvvisare, limare e soprattutto godercela, questa produzione. Al duello il pubblico si è scatenato. Almeno 3-4 applausi a scena aperta in tutto il pezzo. Il mio finale pare abbia commosso tutti, Dani ci è entrata in camerino con le lacrime agli occhi.


Questa è una cosa buffa che mi succede molto spesso, almeno ogni due produzioni. Mi imbatto in una frase, a volte anche una sola parola nel mio testo, che mi fa piangere. E alle prove piango davvero, gli altri lo sanno e sanno che alla fine mi passa. Io ci lavoro e arrivati alla prima in genere ho elaborato, o comunque capito cosa mi toccava di quel testo, o semplicemente imparato ad andare avanti.

Qui lo stesso:
"Insegnami a fare di un ramo un arco, e della spina di una rosa una freccia. Insegnami a stare vicino a te, in silenzio" e giù lacrime. Oggi, per l'unica volta in questi 4 giorni mi sono permessa di non controllarlo. Non mi sono messa a piangere, ma ci ho messo dentro, credo, tutto quello che questa frase mi ha mosso dentro. E ha funzionato. Un sacco di gente oggi mi ha detto di essersi commossa alla fine, gli altri giorni no. Ci devo pensare bene al perché mi succede così. (Se qualcuno lo sa me lo dica).

Debutto teatrale anche per Ennio: ormai è grande e complici la nonna e la zia presenti, ci siamo arrischiati di farlo venire a vedere (sono sempre quasi due ore di durata) ed è stato composto, silenzioso e bravissimo.


Ovviamente è arrivato con noi e Berend gli ha fatto vedere come funziona il mixer luci, dicendo che se Martin faceva di nuovo casino avremmo messo Ennio al suono. L'idea è piaciuta a tutti, ma grazie al cazziatone di ieri Martin si è molto ridimensionato ed è stato impeccabile. La domanda è: l'anno scorso uguale. Ma può essere che la gente non possa comportarsi in maniera professionale di default?



Il nostro tenico-stagista di sei anni è assolutamente uscito di testa, in macchina chiedeva già quanti interruttori c'erano per le luci e una volta sul posto non si è filato manco Miranda, la bimba di Tenedle, che volevamo finalmente che si conoscessero un pelo. Però dopo l'ha portata a vedere il mixer, e voleva farla provare anche lei.


Alma Anselmi ha fatto le solite bellissime foto e mi ha mandato subito un paio coredimamma, che la donna conosce i suoi polli e sa che friggevo d'impazienza per vedermi il pupo in foto.

Le altre foto, appena arrivano, le pubblico, ovviamente.


Teatro pienissimo, hanno aggiunto il solito paio di posti extra. Un sacco di complimenti, i migliori quelli di Ennio, a cui è piaciuto tanto il mio vestito, mi ha detto dopo mentre camminavamo per raggiungere il ristorante, e quelli di Frans Weisz, a cui siamo piaciuti in blocco ma che a me ha detto che sono proprio brava.


Gran cosa, l'ego soddisfatto. Potrei quasi scoppiare in lacrime di commozione. Considerato che a 12 minuti dalla prima mi sono pure tornate le mestruazioni, cosa poco pratica quando il tuo costume prevede chiappe all'aria e i mobili da giardino costosissimi prestatici sono dotati di un cuscinone bianco. Di questo passo, il mio prossimo ruolo non escludo possa essere Churchill.

6 commenti:

Burde.it ha detto...

bravissima ba e grande ennio! complimenti e ora rilassatevi un pochino!

vic ha detto...

WOW, brava, quando me lo mandi un DVD o vieni in turnée ad AQ?

Anonimo ha detto...

Ciao, sono la lettrice che ti chiedeva dei sottotitoli. Ho visto la pomeridiana insieme al mio fidanzato tedesco. Io mi sono divertita tantissimo e lui pure nonostante capisse qualche parola di tanto in tanto. Siete stati tutti bravi, ma te lo dico seriamente, tu piu' di tutti.
La tua recitazione mi e' arrivata
fluida e naturale, senza percepire
nessuno dei liquidi corporali di cui parlavi.Grazie per il meraviglioso pomeriggio! Sabina

Chiara ha detto...

Grazie del commento affettuoso e complimenti per lo spettacolo! Nella Capitale si respira di nuovo, fino a nuovo ordine. Dicono che sia arrivata al primavera, anche se dall'ufficio sotto terra non posso affermarlo con assoluta certezza...

Panzallaria ha detto...

anche io voglio il dvd e anche la turneè!!!

un caro saluto
panz

De kokende mamma ha detto...

Organizzatecela la tournee, noi veniamo di corsa. Ci bastano una sala attrezzata, il tecnico luci ce lo portiamo noi, e siamo in 7; Ecché ci vuole? Le questioni onorario e spese le discutiamo privatamente.

Baci
Lady GOdiva (nel senso che arriva di corsa, basta ci sia da esibirci)