mercoledì 23 luglio 2008

Presentazioni, mazurche e cha-cha-cha



Foto: i balli di gruppo ce li fanno fare anche al mattino in spiaggia, questi stacanovisti. Ma gli animatori, dormono in estate?

Oggi, dopo due ore di diligenza autobus arrancante sulla Tiburtina arriviamo a Pescara con Gnorpo One per conoscere Roberta e Sveva. Roberta (http://robertafilavafilava.blogspot.com) è esattamente come immaginavo (e si veste come me, porcapaletta) e Sveva, che comunque me la immaginavo poco e solo per via delle scarpine (http://creakit.blogspot.com/), era una cucciola stanca e intimidita tutta in rosa.

Efficienza da blogghiste: in un'ora ci siamo aggiornate su tante cose, tanto i fatti nostri reciproci ce li leggiamo già quotidianamente e li giriamo ai nostri amici (ehi, amica di Roberta che mi leggi ma non commenti, ciao, adesso che so della tua esistenza non credere di sfuggirmi, e lasciami un salutino, dai).

Le ho dato al volo il feedback sulle scarpine in Olanda, lei mi ha detto che le vende già alla mia spacciatrice di design preferita, Katia di Archimedia a Giulianova, che solo per un negozio con un nome così si possono far follie (e io infatti dal liceo mi vado a vedere le sue vetrine tutte le volte che posso).

Poi i figli cotti, l'autobus in ritardo e ci siamo lasciate sperando di andare in spiaggia insieme sabato. È la prima volta che conosco faccia a faccia un contatto da blog e guai se fosse l'ultima.

Poi siamo riusciti ad arrivare arrancando a Roseto, al nostro hotel preferito, il Mion G da dove ormai andiamo da 3 anni. Vittorio, lo chef, e il maitre ci aspettavano al varco con la cena, anche se era tardissimo e il ristorante era stato già riordinato. Ennio cantava in cinese con grandi acuti seguendo la musica che arrivava da sotto, anche per questo ho tagliato corto con la cena, tanto mangiava solo pane e si è persino portato tre fette in camera. Orso, qui da ieri e già acclimatato, saltava in mutande sul lettone e non aveva la minima aria di voler andare a letto.

Allora, prese le consegne dalla nonna stanca, abbiamo rivestito Orso dopo avergli mostrato i bellissimi regali fatti da Roberta: la sua marionetta verde a rana in oanno lenci, la giraffa marrone di Ennio e la mia borsetta reversibile di lino, splendida che la mia mi sega le spalle. E i bellissimi orsi della confezione, che so già cosa farne a casa nuova.

Siamo scesi dopo aver rivestito Orso, per una ballatina. senza dirlo lla nonna, of course.
"Guarda mamma, Orso è vestito tutto di verde e io tutto di bianco. Lui è una rana, io un pupazzo di neve".

Solo che essendo presto per la stagione, i bambini scarseggiavano e la terza età abbondava. Niente baby-disco, ma mazurche. Orso si è precipitato correndo e ballando nella sala, tentando di trascinarsi il fratello, che dopo un po' di ritrosia si è messo a ballare con lui.

Li ho sorpresi a imitare il cha-cha-cha della coppia accanto, comprese le giravolte. Però.

E poi Ennio, che dalle prime sagre a cui lo potavo in estate ha sempre manifestato una dubbia propensione allo stile musicale Casadei di Romagna, ondeggiava sulle mazurche, mentre Orso, che evidentemente ha gusti più raffinati, scappava via tenendosi le orecchie.

Adesso l'Hotel Mion G ha due nuove attrazioni per la stagione: il re della mazurca e i boys del cha-cha-cha. Ho dovuto trascinarli via e calmarli a botte di spazzolini da denti e racconti di storia patria (le oche del campidoglio, Romolo e Remo, cose del genere).

Mi sa che il fatto che quest'anno stiamo poco sia un caso lampante di blessing in disguise. Che l'abbiamo visto tutti come va a finire: uno cominica a cantare sulle navi da crociera, e poi....

7 commenti:

i roberti ha detto...

mi hai fregata!! ieri sera ero a pezzi e non sono riuscita a postare il nostro incontro. sono molto contenta di averti conosciuta sei una energica meravigliosa creatura...penso che ci vedremo sabato...ti chiamo o ti messaggio.
baci
roberta

Mademoiselleanne ha detto...

Io adoro questo blog:)

Nel caso avessi dei figli li porterò a roseto... ci andai anni e anni fa e mi ricordo di una gelateria che aveva i contenitori per il gelato come quelli della cremeria di gigi:)

graz ha detto...

Ma qua ci si gode la vacanza in modo S-C-A-N-D-A-L-O-S-O!!!! Ma insomma! Ripigliatevi, ricomponetevi, non vogliamo esagggerare, no? ;-)))) Graz che con oggi riprende a vivere (Milano STOP, finito AHHHHH)

Luca and Sabrina ha detto...

Ce lo siamo letto tutto d'un fiato, è bellissimo il tuo modo di scrivere, ti abbiamo appena scoperta, ma torneremo a trovarti!
Baci da sabrina&Luca

Byte64 ha detto...

ma lo sa lei che quando facevo il corso ufficiali, c'era un sottotenente di sulmona che diceva sempre "ma quanti ne sono?"

Quando ho visto il contatore delle presenze, ho avuto un flashback (si parla di 20 anni fa)!

Tlaz (Flavio)

Mariag ha detto...

ciao barbara, ho visto il tuo link sul sito di roberta e sono venuta a fare un salto. anche io vivo, per studio, a chieti e da poco ho ciberconosciuto roberta.
penso proprio che continuerò a passare di qui perchè mi piace la
tua chiacchera.
ciao ciao a presto
passa a trovarmi sul mio blog

Mammamsterdam ha detto...

Alors:
@Graz, era ora che la finissi con i milanesi, riprenditi un po'di vita
@Tlaz/flavio: se sei chi penso io, sappi che amo le tue ricette, pii controllo con calma a conessione normale. Il contatore sconvolge anche me considerato che l'ho messo forse un mese e mezzo fa (o sono le vacanze che mi distorcono il tempo e non capisco bene?)
@sabrina, luca e mariag, benvenuti anche a voi, che bello, ma cosa sta succedendo?
@Mademoiselle, il gelato preferito a Roseto è da Magrini, per il resto il paese lo conosco e frequento poco, anche se ci abitava metà della mia classe al liceo, che in albergo sto così bene che nno metto il naso fuori.