domenica 8 giugno 2008

Un anno in più


In tutto il bailamme casa, venerdì sono arrivati gli splendidi suoceri per cominciare a metterci mano e in un giorno e mezzo mia suocera è riuscita a debellare la foresta di ortiche alte 1,5 mt. del giardino posteriore.

Mio suocero invece ci ha accompagnati a comprare un WC e ieri ha cominicato a montarlo in bagno, che per i lavori in casa mi sembra una condizione preliminare imprescindibile.

Ieri quindi giornatona di lavori. I bambini si sono divertiti un sacco tra casa e giardini, io sono tornata dalla splendida coppia di aringari che ho di fronte e che ora sanno un paio dei fatti miei, e mi sono resa conto che se ci passo abbastanza tempo all'ora di punta in attesa che mi friggano i boconcini di merluzzo o mi sfilettino le aringhe (sono arrivate le aringhe nuove, le Hollandse nieuwe, quindi è adesso il momento di mangiarle, a pezzettini, con cipolla sminuzzata sopra e un paio di fettine di cetriolo sotto aceto),in men che non si dica farò conoscenza con il hard core autoctono del vicinato, tutto popolo olandese ruspante (ex colonie comprese, che si conoscono tra di loro e a volte si parlano in dialetto).

Alle 17 è arrivata Cinzia con il prosecco e siamo andate a ritirare le aringhe che avevo ordinato. I bambini in quel momento si erano fatti una casetta nel cestone della bici con una coperta e si stavano divertendo da matti. Tutte le erbacce estirpate erano state imbustate e una fila di sacchi neri della spazzatura ornava la cancellata.

I vicini da cui ero andata a misurare l'altezza del WC (informazione che il capo aveva cercto inutilmente su internet, che abbiamo pure una connessione clandestina con qualche vicino non protetto) e che avevo invitato a bersi una cosa con noi sono arrivati con una piantina di girasole mentre stavo facendo fare la visita della casa a Marina, Rudy e Ruvi (gli ultimi due non sono parenti).

E Marina, come l'anno scorso, mi ha portato la sua splendida torta di compleanno di pan di Spagna, crema, panna e fragole. Siamo d'accordo che il mese prossimo al suo compleanno le regalerò un vassoio delle dimensioni del pan di spagna che esce dalla sua teglia preferita, così potrà continuare a farmi le torte di compleanno.

Perché ieri ho compiuto 41 anni e per la prima volta non ho organizzato niente. Non ne avevo proprio il tempo, la testa e l'energia. Per questo ci sono gli amici, che ci hanno pensato loro.

L'aggiunta di quest'anno alla torta è stata la meringa, visto che ne avevo parlato sul mio blog olandese di ricette (www.mammakookt.blogspot.com), con una ricetta lampo di Pavlova ai lamponi che ho mandato a un concorso, che non vincerò mai, perché è davvero una ricetta troppo semplice per gli olandesi, che quando gli dimostri che ci sono cose che ti puoi cucinare in meno del tempo necessario ad aprire il tuo piatto precotto e scaldartelo al microonde, si impermaliscono perhé gli metti in discussione lo stile di vita a cui la GDO e Ahold li hanno abituati in tanti anni di investimenti di marketing.

Insomma, a un certo punti ci siamo trovati con gli amici intimi, due bimbi che ancora non camminano, due che avevano corso tutto il giorno e sono atterrati esausti sul Fat Boy, un cucciolo di bouvier da 18 kg. dei suoceri che è stato buonissimo che i bouvier sono cagnoni, i vicini carucci che a un certo punto sono andati a prendere un tavolino a casa loro, che ci mancava lo spazio per mettere gli aperitivi, il prosecco e svariate altre cose, tutti felici nel giardino appena diserbato.

Mi sono resa conto che le mie amiche in fondo i miei blog li leggono regolarmente e che ho fatto bene a non farmi il post di promemoria dei regali che mi sarebbero piaciuti, sennó sembrava davvero un po' sporca.

Perché succede sempre così, a volte mi colgono passioni improvvise per cose che voglio e nella valutazione pro-e contro mi dico sempre: beh, potrei farmelo regalare per il compleanno, e poi quando è ora mi scordo di cosa si trattava. E allora un paio di settimane fa volevo farmici un post, così quando mia suocera o mia madre mi chiedono cosa voglio, bastava indirizzarcele e a mia suocera avrebbe anche fatto bene come esercizio di italiano. (Per quanto, se avessi davvero scritto "scopino da cesso antimalocchio della Koziol visto a Loods5" mi chiedo chi avrebbe mai capito che volevo appunto uno scopino con un pomello identico a quegli occhi della fortuna turchi e greci che si trovano in giro, quelli blu e turchesi che usano in ciondoli di vaio tipo, e il manico di quello scopino terminava proprio con un coso del genere, di cui credo la nostra impresa di ristrutturazione abbia un bisogno disperato, che già così le cose vanno a rilento, figuriamoci se ci si mettono di mezzo le forze dell'occulto).

Anche senza lista, Dani mi ha comunque regalato (tra le altre cose) un bellissimo cornetto rosa in pasta di sale di Trapani (oltre a un vaso di cristalloni enormi dello stesso sale, che mi ciuccerò con gioia visto che a me piace il sale più dello zucchero e cosine buonine del negozio dei siculi all'angolo di Surinameplein venendo dall'Overtoom a destra, sotto i portici), che andrà benissimo allo scopo. Lo devo inchiodare sullo stipite.

Insomma, non ho dovuto pulir casa, non ho dovuto cucinare, ho solo fatto un po' di spesa mirata nei bellissimi negozi che ho davanti casa nuova, ho avuto una giornata di lavoro fruttuose e a compimento di ciò una festa bellissima. Mi dite cosa posso voler di più nella vita?

7 commenti:

graz ha detto...

Ma auguroni allora!!!! Sei in un'età splendida: con i figli cominci a respirare, hai guadagnato consapevolezza di te stessa e sopporti pure l'idea di non piacere a qualcuno senza cadere in depressione, sei al massimo della tua forma psico-fisica. Ricordatene ed assaporalo ogni giorni senza perdere troppe energie nel ricordare lo ieri ed anticipare il domani. Suona un pò preachy, lo so, ma ci credo davvero!! Un abbraccio, graz

barbaraland ha detto...

Niente! sembra tutto fantastico!!! tanti auguri di cuore!!! Che bella la pasta di sale di Trapani, sembra proprio corallo! la fanno anche rossa! Tanti saluti ai siculi!

Che ridere riguardo alla lista dei regali!

per le lezioni d'italiano ho provato anche io con mia suocera....perchè quando si incontrano con mia mamma (che anche lei prova ad imparare l'inglese!) fanno una gran fatica a comunicare e, non volendo la traduzione simultanea, comunicano a gesti :-)!

Roberta Filava ha detto...

Tanti auguri Mammamsterdam, d cuore, e tanti in bocca al lupo per la tua casa nuova per la quale ti sento felice. MI è dinvuovo capitato di mandare qualcosa di mio a qualcuno senza sapere che a giorni sarebbe stato il suo compleanno. Ma mi dicono che sono un pò streghetta e quindi troverai un realo per te che in qualche modo mi hai fatto capire che ti sarebbe piaciuto, ho letto la tua lista con pensiero!! A presto e un bacio grande. I 40 anni mi sa che sono degli anni belli...speriamo (io ne ho 43..la cos anon è immediata ma poi è così!
roberta

farouchegrande ha detto...

auguri Ba, sia per il compleanno che per la casa nuova riscaldata da tanta allegria.

firmato: un'altra membra del club delle 43enni che leggono il tuo blog

Chantilly ha detto...

tantissimi auguri!
scusa se sono sparita, ma ho avuto problemi, ancora incomprensibili per me, con il computer.
e, la prima settimana di ferie che prendo da gennaio, ha piovuto tutti i giorni!!
va beh.
ancora tanti auguri! a presto

MarinaV ha detto...

Beh, allora me lo potevi pure dire che volevi una Sacher... il prossimo anno ti faccio una Sacher-Maso-torte, ok? ;)

mamikazen ha detto...

Auguriiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!
Torte, aperitivi, scopini da cesso... un supercompleanno.
p.s.: cosa puoi volere di più dalla vita? Il figlio (figlia) numero 3? ;-)
Tanti tanti baci!