lunedì 18 gennaio 2010

Assenze dal lavoro

Non avendo mai lavorato da dipendente in italia, perché me ne sono andata che ancora studiavo, non so con esattezza quale sia il trattamento per le assenze dal lavoro per, poniamo, matrimoni propri e altrui, funerali e fatti vari della vita.

In Olanda sia da scuola che dal lavoro ci sono delle regole precise: quelle dei funerali dipendono dal grado di parentela (per esempio per il funerale della nonna del capo i bambini hanno avuto un giorno libero da scuola e il capo dal lavoro.

Ora la cosa che mi suscita curiosità è questa: ma per andare alla ricorrenza della morte di Craxi, il ministro Brunetta che ci è andato, pare, a titolo privato, ha sacrificato un giorno di ferie o l'ha fatto in orario di lavoro?

No, è importante saperlo, anche considerando che un ministro, con quello che prende di stipendio, una sua giornata in cui va a spasso per conto suo invece di lavorare ci costa come collettività molto di più dell'impiegato che nella pausa pranzo va a fare la spesa e rientra tardi.

Sorvolando sul fatto che forse pure il volo gliel'abbiamo pagato noi.

Ripeto, un funerale di una persona che per te ha significato molto è un dolore privato. La maggior parte della gente lo fa nel proprio tempo privato.

Un funerale di stato, indipendentemente da quanto uno abbia conosciuto il defunto e dal dolore che la circostanza può provocare, è un impegno di lavoro.

Ma la ricorrenza di un latitante morto all'estero proprio per sottrarsi alla giustizia del proprio paese? (No, che prima di beatificarla mediaticamente la gente, ricordiamoci un attimo i loro precedenti). A me più privato di così non sembra, senza neanche entrare nel merito di quali piaceri privati possa concedersi un personaggio pubblico per coerenza sul suo ruolo (che dopo le minorenni, le escort e i trans non dovrebbe stupirci più niente e abbiamo dimostrato di avere lo stomaco per digerire di tutto).

mica è una polemica. Ma visto che sono anche le tasse mie che pagano lo stipendio a Brunetta, mi piacerebbe saperlo. E mi piacerebbe anche sapere che iniziative intende prendere nei confronti di quei due altri assenteisti che sono andati con lui. A meno che non ci siano andati nel tempo loro e a spese loro. Cosa di cui mi permetto di dubitare a meno che qualcuno non pubblichi le pezze d'appoggio del contrario, tanto di questi tempi si pubblica di tutto, metteteci per una volta il cuore in pace.

11 commenti:

Andrea Pagliantini ha detto...

C'erano anche i ministri Sacconi e Frattini e quel simpaticone di Cicchitto a commemorare "in forma privata" (allora perchè erano tutti in prima fila davanti alle telecamere?)quel "grande statista" che è stato Bettino Craxi.

valverde ha detto...

Scusatemi ( e scusami tu B.)il tono...ma personalmente sono furiosa come una biscia , all'idea che fan tanto schiamazzo intorno a "quella figura là" ; ho rispetto dei morti in quanto morti, ma per il resto : che schifo! Come si fa a osannare uno così e a commemorarlo? A quando la commemorazione commossa di Hitler??!! (tono ironico sia chiaro!)... Sono disgustata e ormai spengo la Tv sui Tg..(anzi sarebbe meglio che io la spegnessi sempre...)
Vabbè perdonami e casomai cancella che non voglio deturpare il tuo post ,hai detto ciò che pensavo e che non riuscivo a scrivere in modo corretto! Grazie per i tuoi post che mi leggo sempre avidamente, tu e /graz siete per me una fonte inesauribile di riflessioni importanti.
Un caro saluto da una nebbiosa Bologna, ciao val

Chiara ha detto...

Brunetta dovrebbe cominciare a non prendersela solo con gli impiegati, ma anche con quelli eletti al parlamento che vanno solo al 47% delle sedute (vedi Barbareschi). Mica li paghiamo per niente...

Chiara ha detto...

Brunetta dovrebbe cominciare a non prendersela solo con gli impiegati, ma anche con quelli eletti al parlamento che vanno solo al 47% delle sedute (vedi Barbareschi). Mica li paghiamo per niente...

graz ha detto...

Brunetta dovrebbe cominciare a tenere la lingua tra i denti. E con lui parecchi altri.

Ma non credo che sia ciò che si vuole colà ove si puote ...

/graz

Andrea Pagliantini ha detto...

Brunetta avrà speso solo mezza porzione per il viaggio, anche se dice minchiate come uno grande.

Dude ha detto...

Touche`,cara Mamma...
Hai anche dimenticato di dire chi ovviamente ha pagato il volo andata e ritorno, ristorante e compagnia bella...
Ma ovviamente per Brunetta ci sono mille giustificazioni di rappresentanza...
gli avidi suini hanno preso il potere! (ndr http://it.wikipedia.org/wiki/Animal_Farm)

Mammamsterdam ha detto...

Non l'ho detto, del volo, ma me lo sono chiesta. Che vuoi, sarà stato il solito aereo blu, che pare che abbiamo un'aeronautica che serve principalmente a fare da taxi ai vri nani e ballerine di cui il nostro regime è ricco.

Mammamsterdam ha detto...

Poi a me francamente ha dato da pensare la lettera di Napolitano ai familiari: indubbiamente un uomo che ha fatto lo statista in Italia in un periodo come quello, avrà anche fatto quacosa di buono. Resta il fatto che sotto di lui le mazzette sono diventate sistema, il finanziamento hai partiti ha preso le forme di un malaffare che, intendiamoci, nn è che se lo sia inventato Craxi, perché c'era un sostrato fin troppo entusiasta ed accogliente, ma resta il fatto che quegli anni lì sono stati etichettati dalla famosa battuta: socialisti tutti ladri, ed è su quello (ed altro) che C. ha preferito defilarsi.

Insomma, luci ed ombre va bene, ma sia le luci che le ombre sono talmente ben definite, che è inutile santificarlo postumo.

silvia ha detto...

ecco ecco, ma perchè le persone intelligenti e critiche e sveglie scrivono sui blog e spesso non vivono neanche in italia e qui, noi, abbiamo deputato al governo un branco di?
davvero anche mussolini ha fatto cose grandi e anche emilio fede era un grande giornalista!
brrrr...nebbia e gelo. non sono solo meteosensazioni-

_SaRaksha_ ha detto...

E pensa Che stasera ad anno zero c'e' chi ha detto Che era tutto per il partito, o chi ha insinuato Che lui, povero,l'hanno condannato, mentre gli altri no, ma anche gli altri erano cosi'. Insomma, sempre colpa dei comunisti!