martedì 12 agosto 2008

Traumi bancari


"Buongiorno signora, sono XY della Rabobank, lei ha da noi un conto imprese per la sua ditta."
"Si". Non devo iperventilare, non devo iperventilare.

"Io sono l'incaricato di gestire il suo portafoglio, e siccome non ci siamo mai conosciuti di persona, perché lei ha aperto il conto prima che arrivassi, ho pensato di telefonarle, salutarla e chiedere se aveva osservazioni o commenti sul nostro operato".

Cautamente:
"Si infatti avevoi aperto il conto con un suo collega, ma credo che adesso sia in pensione e secondo me è pure andato in Italia", che li trovo tutti io, quelli che vogliono rifarsi una vita in Italia. No, comunuqe va tutto bene, se ho domande l'help desk funziona ottimamente, e comunque fra un po' trasloco e ho già visto la filiale in cui mi trasferiro'".
"Va bene, comunque se avesse bisogno, non si preoccupi, chiami tranquillamente e poi magari quando trasloca ci mandi una comunicazione."

"Non mancherò, grazie e buon lavoro".

Non mi possono fare questo. Io sono una che alle prime sessioni di breathwork aveva capito di non fidarsi del mondo. Io sono sempre sulla difensiva, come Assurancetourix che sta sempre aspettando che gli cada il cielo sulla testa. Per me vale: nessuna nuova, buona nuova. Lasciatemi perdere che mi vengono le palpitazioni.

Richiama il telefono. Stesso numero. ma che vuole? No, non rispondo non ce la faccio. Magari il povero sta chiamado tutti i suoi clienti e si è sbagliato e poi ci imbarazziamo in due. Va bene, rispondo.

"Signora, stavo notando che lei ha un conto di vecchio tipo. invece con il nuovo conto imprenditori le possiamo offrire esattamente gli stessi servizi, carta di credito, operazioni via Internet eccetera, il conto corrente privato che lei ha già e pure un conto risparmio. Lei non ha un conto risparmio da noi, vero?"

Mentire. bisogna sempre mentire per salvarsi, mai ammettere l'evidenza. Non te lo dico che ho un conto risparmio altrove che mi conviene, anche se lo saprai benissimo vedendo il numero di conto dove dirottiamo gli extra e da cui li preleviamo nei periodi di magra. Voi sapete tutto di me, vi odio.

"No, non ho un conto risparmio da voi".
"Allora guardi, per lei non cambia assolutamentnte nulla, però le costa un po'di meno. Le mando un nuovo contratto lei lo veda con calma e me lo rimandi firmato. come dicevo, se le costa meno, perché tenersi il conto di vecchio tipo?"

Non ci posso credere. Ripeto, non ci posso credere. Ma pure le banche qui devono sorprendermi con effetti speciali e farmi venire i coccoloni? Io non ci sono abituata, sono fragile e ho un sacco di traumi nascosti che mi rendono a volte sgradevole.

Magari avrei preferito pagare di più il conto di vecchio tipo ed evitare tutto questo ottovolante emotivo. Però adesso alla mia banca voglio un po' più bene. Nonostante il suo essere banca. Sto solo cercando di capire dov'è la fregatura.

7 commenti:

wwm ha detto...

odio le banche....e io sono una di quelle che si fa abbindolare...se hai qualche consiglio per le imbranate come me!!!

Byte64 ha detto...

Ho capito,
tu invece ti fidi solo delle mail tipo:

"I am DR CHARLES PIEDO, the director in charge of auditing and accounting section of international bank of Africa Lome-Togo in west Africa with due respect and regards. I have decided to contact you on a business transaction that will be very beneficial to both of us at the end of the transaction.

During our investigation and audting in this bank, my department came across a very huge sum of money belonging to a deceased person who died on November 1997 in a plane crash and the fund has been dormant in his account with this bank without any claim of the fund in our custody either from his family or relation before our discovery to this development.

Although personally, I kept this information secret within myself and partner to enable the whole plans and idea be pofitable and successful during the time of execution. The said amount was USD$14m (fourtheen million united states dorllars). As it may intrest you to know, I got your impressive information through my good friend who works with chamber of commerce on foriegn business relations here in Lome-Togo. It is him who recommended your person to me to be viable and capable to champion a business of such magnitude without any problem. Meanwhile all the whole arrangement to put claim over this fund as the bonafide next of kin to the deceased, get the required approval and transfer this money to a foriegn account has been put in place and directives and needed information will be relayed to you as soon as you indicate your intrest and willingness to assist us and also benefit your self to this great business opportunity..."

vero?

:-D

Ciao Barbarè!

Mammamsterdam ha detto...

@Byte: eccerto, sennò come credi che me la sarei pagata la casa ad amsterdam? con i soldi del dr. Piedo of course, e adesso vivo nel terrore ch vengano a rom,permi le piastrelle per rappresaglia.

Byte64 ha detto...

In realtà tu hai solo sviluppato quel tipo di riflesso condizionato tipico di chi ha avuto a che fare con le banche italiane, quelle che ti chiamano tre volte a settimana per dirti che sei sotto di 30 euro e poi appena fai accreditare una cifra, ti appioppano quelle fantomatiche "spese di istruttoria" più gli interessi passivi con penali di oltre il 2%, per cui alla fine, i 30 euro prestati dalla banca magari per uno scoperto di valuta, si trasformano in 50 euro regalati a queste organizzazioni a delinquere con il beneplacito dei vari garanti di 'sta ceppa.

Non parliamo poi di quando ti addebitano le spese "per comunicazioni relative alla trasparenza bancaria", mi verrebbe voglia di arrotolare il papiro di 50 pagine di vaccate e usarlo per fargli il clistere.

Ma si sa, io sono sempre troppo buono.

:-)

kiktas ha detto...

cercala la fregatura, da qualche parte ci deve essere! hihih

mamikazen ha detto...

Per Toutatis! :D
Facciamo una session alcoolica di traumi nascosti, quando torni in Italia?
Anch'io ultimamente ho l'iperventilazione facile, devo essere in fragilità emotiva. Speriamo ci ricresca presto la crosta,a tutte e due... :-)*

Mammamsterdam ha detto...

Le banche italiane...lascimo perdere, io speravo che con la famosa storia antonveneta-abnamro si svegliassero un po', ma inutile.

Diciamo solo che io un a volta dovevo dei soldi a una banca italiana, non avevano un numero di conto proprio per queste transazioni, mi dicdvano; si, ma per fare un bonifico mi servono indirizzo, conto, iban ecc. e loro, allora mandi al conto 0000 che non esiste, così rimbalza e capiscono che è per loro. Alla fine li ho mandati al contoposta di mia madre, che ha ritirato, attraversato il piazzale e versati alla filiale più vicina.

Poi ci lamentiamo perché il mondo non ci prende sul serio.

Mami, hai ragione, mi sa che ci resta solo il berci sopra.
; lei li mandi alla banca e io