mercoledì 31 marzo 2010

Pensieri pasquali


Di già? Eh, si, è primavera e con primavera viene anche Pasqua, ci tocca, come oggi ci è toccata la colazione di Pasqua a scuola, che sono cose belline, ma nel mio spirito sobillatore ho pensato anche che a me una volta piacerebbe tanto una colazione di Aid-al-Fitr che è la festa della fine del Ramadan (quest'anno cade in settembre) che in olandese si chiama la festa dello zucchero mentre da noi ci ha pensato la Santanché a santificarla, che di dolce e zuccheroso non ha niente.

Ho quindi preso al volo una madre che quando facevo ancora sorveglianza a pranzo ci aveva portato dei dolcetti tipici, le ho proposto di sollevare la questione a scuola e che io sarò felicissima di aiutare e cucinare con loro se la facciamo. L'idea le è piaciuta.

Allora cosa cavolo c'entra l'adesivo che qualche mese fa ho attaccato alla porta? Non mi sto contraddicendo? Si e no, ma va bene uguale, le tradizioni mi piacciono ma non posso costringermi a credere a tutto in nome dell'antropologia culturale e così i testimoni di Geova che mi beccano sempre e mi mandano le due signore italiane adesso sanno come la pensiamo in questa casa e spero si diano una regolata.

Si diceva della colazione di Pasqua a scuola. È una cosa bellina, le maestre apparecchiano delle grandi tavolate nottetempo, con piatti e posate che i bambini hanno portato a scuola prima. Ognuno estrae a sorte un foglietto con il nome del compagno a cui dovrà portare la colazione, con quello che gli piace e quello a cui è allergico o non gli piace.

A Orso è toccata Isis, che volva un panino con dentro le fragole (prego mademoiselle, anche Orso ha appena scoperto pane e fragole e ne va pazzo), frutta e Wicky da bere, la cosa più piena di coloranti e glucosio che mai supermercato possa concepire (poi ho scoperto che anche Ennio l'ha indicato nel suo foglietto) e vabbé, tiriamo innanzi.

Ennio invece ha avuto l'amico Timo che voleva un croissant prosciutto e formaggio 9si usa, li avevo comprati, passati in forno e imbottiti con il formaggio che vendono qui sotto Pasqua, fettine a forma di lepre Pasqualina e una specie di mortadellotta bicolore sempre con la sagoma della lepre in mezzo alla fetta, basta, fino all'anno prossimo non le vedo più. Poi a entrambi un uovo sodo con lo scaldauovo a coniglietto (mai infilato un uovo bollente in uno scaldauovo di misura pelo pelo ma per scoprirlo non vuoi rischiare di fracassare l'uovo? E son cose).

Poi il capo si è precipitato nel supermercato alle 8 in punto appena ha aperto per prendere le bevande che mi ero scordata mentre io pettinavo los belvos (Ennio ha insistito per camicia e giacca e volev anche una cravatta del padre ma ce ne siamo scordati), li ha infilati in macchina mentre io chiudevo le confezioni e ditemi voi se non sono una meraviglia tutti e quattro, i bambini e i cestini? Sennò me lo dico da sola, core de mamma.

Cavolo, avevamo pure la lepre che ci attendeva all'ingresso per augurarci la buona Pasqua, il papà di K. (che sono tanto simpatici, ma come gli è venuta in mente? io mai, neanche in un milione di anni, senza parlare dell'effetto erotizzante che mi farebbe mio marito vestito da lepre rosa, ma soprassediamo.

Insomma, visto che nei prossimi giorni sarò in giro ne approfitto per augurarvi buona pasqua e poi vediamo come va a finire. Che lo spirito della lepre rosa sia con voi.

4 commenti:

mammaemigrata ha detto...

Che bella questa cosa della colazione!!!!

I tuoi bambini c'hanno veramente quelle facce che quando le vedi ti viene solo voglia di mangiarteli, fargli il solletico per ore e ore, e poi sbaciucchiarteli :-D

emily ha detto...

erotizzande tuo marito vestito da leprotto rosa????? ma tu sei una maniaca sessuale ahahahahah
bellissimi i ragazzi, bellissimi i cestini....io sicuramente mi sarei dimenticata di prepararli....

FastiFloreali ha detto...

Mi piace l'idea dei cestini in veste pasquale....meno l'idea di mio marito vestito di lapin rosa!
ff

mamikazen ha detto...

Ma lui è stupendo! Lo voglio!!!!!!
E così mi sono pure tolta il dubbio, siete lì tra coniglietti e uova, ché ieri mattina mi sono sono passati accanto quattro bimbi qui per via con le faccine belle olandesi e parlavano olandese e mi son detta, vuoi vedere che la Ba transita di qui con amici? Invece no... buoni conigli a tutti :*