martedì 25 agosto 2009

Io lo so che rompo...

... ma a voi sembra normale che per indicare la vittima di un accoltellamento Repubblica dica per due volte di seguito l'omosessuale?

Cioè, se un pirata della strada mette sotto una signora che attraversava la strada carica di buste della spesa, a voi sembra normale che si dica: "l'acquirente è ancora in prognosi riservata" oppure "l'avvocato dell'acquirente ha comunicato alla famiglia"?

Cioè, io mi devo rallegrare che questo criminale qui, dopo che lo avevano lasciato a piede libero, però alla fine a caua delle proteste e indignazione pubblica, decidono tutto sommato di arrestarlo? Lo condanneranno? O lo rimettono agli arresti domiciliari?

Le parole contano. Finché continuiamo a trattare gli omosessuali (ma potrei dire stranieri, potrei dire donne, potrei dire altre cose) come una categoria a parte, contribuiamo ad incoraggiare i pazzi che ammazzano la gente in quanto categporia, non in quanto persone.

E Repubblica, che di parole vive, dovrebbe saperlo. O potrebbe pensarci.

20 commenti:

bacco1977 ha detto...

avrebbe potuto scrivere il frocio , come disse la Mussolini......
il deviato come disse il Papa.
il culattone come direbbe Bossi.

Dai, tanto male non e' andata.

Ovviamente l'Irlanda non e' ancora al livello dei paesi bassi, ma ci stiamo avvicinando a grandi passi. L'Italietta sessista, razzista ed omofobica e' lontana anni luce...

Byte64 ha detto...

Barbarè,
temo tu abbia delle aspettative un po' troppo olandesi per il livello medio della redazione di Repubblica on-line.
Non mi stupirei se a mandare avanti la baracca avessero messo dei sedicenni pagati in bustine di figurine panini data la percentuale di svarioni di sintassi e grammatica che si leggono quotidianamente...

graz ha detto...

Ah ... proprio ieri commentavamo che non c'è ormai articolo di cronaca (e non solo) che citi i fatti senza appiccicarci anche le specifiche etniche e/o sociali. Addirittura ieri parlavano in un tiggì (credo) di una coppia [di rumeni] che ha cercato di acchiappare un treno che già si era messo in moto, sono caduti, ed il [rumeno] maschio si è sfrantecato mentre la [rumena] femmina si è solo lievemente ferita.

Ci siamo guardati in faccia sbalorditi e ci siamo chiesti che caspita c'entrasse in questa dimostrazione d'idiozia il fatto che fossero rumeni. Forse è risaputo che sono più atletici? o più ingenui? fessi? coraggiosi?

E se fossero stati italiani che differenza avrebbe fatto? (si chiede il retore che sta in me)

Insomma la lega spara cazzate a raffica ed è quella con cui è più facile prendersela ma gli altri non è che scherzino. Nemanco Repubblica

/graz

Pocahontas ha detto...

Ma lo sai che hai proprio ragione? Ma lo sai che pensavo di essere l'unica al mondo ad essere stata infastidita da quell'articolo e da quell'inutile uso di "omosessuale" cucito come un'etichetta? Ma lo sai che sono contenta di non essera pazza? A presto!

Mammamsterdam ha detto...

Ecco, meno male, che certe volte mi chiedo se sia appunto l'olandese in me a notarle queste cose, o chi.

pocahontas, c'erano tutti e due i commenti, olo che siccome li modero, ci mettono un po'a comparire (ecco perché il secondo non c'è).

Mammamsterdam ha detto...

Bacco, il brutto è che mi tocca pure darti ragione, ma abbassarsi al livello degli altri non ce lo prescrive il medico, no?

supermambanana ha detto...

mentre leggevo il tuo post casualmente iTunes mi carica phil collins:

Is there something I don't know
Or something very wrong, with you and me
or maybe
That's the way it is, there's nothing I can do,
That's just the way it is


la stampa italiana e' cosi', prendere o lasciare, inclusa la notizia sulla mossa di ballo di quella tipa che non so come si chiama a quella trasmissione di calcio che non so come si chiama in cui le si vede una tetta, notizia che dev'essere importante invero visto che repubblica-on-line me la propone in home page da 4 giorni almeno.

giardigno65 ha detto...

quando arriveranno a scrivere : 4 fumatori muoino in un incidente stradale ...

Mammamsterdam ha detto...

Oddio, la tipa della tetta, hai ragione. Ma lo vedi cosa ci perdiamo a non vivere in italia?

emily ha detto...

io penso che abbiano dato risalto al fatto della loro omossessualità xkè il delitto era a sfondo razzista; se erano neri o ebrei o con i foruncoli sul naso (xkè il razzismo è idiota e si scaglia contro chiunque) avrebbero dovuto scriverlo x completezza di informazione.
almeno spero che sia x questo

Extramamma ha detto...

Hai ragione. Qui oramai con il modo di dare le notizie siamo veramente alla frutta, anche al TG oggi ho visto il servizio su questo fatto di cronaca e "tra le righe" si poteva annusare l'omofobia!
E quando i conduttori sorridono e ammiccano dopo aver letto una notizia-cazzata? Tipo quelle tavanate sul calcio? Li strozzerei...

Simona ha detto...

Pensa che stasera ho sentito ad una trasmissione radiofonica di Radio24 il commento delirante di Salvini della Lega... Stiamo ancora a discutere se fare una legge o meno... è frustrante.

MarinaV ha detto...

Oh, quanto son felice di perdermi certe cose!

Monica ha detto...

e se pensi che repubblica è quell'unico giornale che sbatte sempre le cazzate di s.b. in prima pagina ... sai che dico? non ci capisco più nulla!

LGO ha detto...

Pretendi troppo.
Siamo sempre in Italia :(

Mammamsterdam ha detto...

Tanto, come direbbe mia madre, io mica critico; constato :-)

Marzia ha detto...

Leggo il tuo blog, ultimamente lo leggo più spesso perchè ad Amsterdam vengo a viverci tra due mesi e ho un po' di strizza.
Da anni, da quando la situazione è peggiorata e da quando è sempre più chiaro che non migliorerà, io non faccio che pensare "fammene andare da qui, fammene andare e non apro più un giornale italiano. Fammene andare e avrò lo stesso aristocratico (e irritante, me ne rendo conto) distacco di Marlene Dietrich con i tedeschi. Fammene andare". Ora me ne sto andando, e scopro che non ne sarei capace: che sarò sempre SPAVENTATA dalla piega che le cose stanno prendendo qui (prima ero solo schifata). Scopro che anche persone adorabili e intelligenti che non vivono più qui da anni, continuano a interrogarsi e a soffrire e probabilmente ad essere spaventate.
Scopro che l'unico vantaggio di non stare in Italia, sarà quello di poter garantire ai miei figli (quando e se ne avrò) un'educazione davvero libera e a 360°...senza piccolezze, senza meschinità: con i semplici difetti dell'umano.

p.s.
Il tuo blog mi piace molto, mi stai facendo vedere Amsterdam sotto una luce inedita e adorabile.
Se ti va di passare, questo è l'indirizzo di "casa"
http://www.lapiccolaoskar.splinder.com/
A presto!

zauberei ha detto...

Secondo me il caso di Repubblica è diverso da altri giornali, credo che abbia altre intenzioni. La questione è anche che il soggetto è stato accoltellato IN QUANTO omosessuale. E l'italia ha anche questo problema, di non riuscire a sopportare come normali e ugualmente aventi diritto chi porta costumi sessuali o linguistici certe volte anche religiosi, diversi. E io non voglio arrivare a essere un soggetto per cui non conta una sega la mia identità, nè voglio un paese che mi preseguiti per la mia identità. Voglio un paese in cui si possa dire donna, o omosessuale, o nero, con la consapevolezza del significato senza la paura della minaccia. Dato che l'aggressione era correlata all'identità, no per me Repubblica ha fatto benone.

Chantilly ha detto...

è una persona che è stata accoltelata e basta quello per indignarci. il fatto che sia un omossessuale è un agravante al crimine (come ci sono penne più severe per crimini a sfondo sessuale su minori, o a sfondo razziali, ...) ma questo è un dato che riguarda la legge non il giornalismo che deve riportare la notizia.
il fatto che se ne dovuto occupare l'opinione pubblica per assicurare un criminale pericoloso alla giustizia e farlo mettere agli arresti, da una parte mi rallegra perchè dimostra che la gente riesce ancora ad indignarsi e che la loro posizione fa smuovere le cose; ma da un'altra parte mi indigna il fatto che non sia stato incarcerato una persona violente pericolosa e omofobica in quanto pericolo per la società.
e perchè quando c'è un incidente stradale se il conducente è straniero viene sempre sottolineato (marocchino, tunisino, rumeno, ....) - che sia un aggravante? - se invece è italiano nessuno lo dice?

Mammamsterdam ha detto...

Mah, nell'articolo in questione era detto due volte e per me era almeno una volta di troppo. Perché concordo con Zaub che è stato accoltellato in quanto omosessuale e almeno una volta si poteva pure dire. Ma non esclusivamente, perché allora si fa subito a scordarsi che quell'omosessuale lì è anche una persona intera. Un ragazzo che è uscito una sera per divertirsi, per esempio, come facciamo un po'tutti, omo ed eteri.