sabato 29 ottobre 2011

Weekending


"Orso, Orso".
Mi fermano due sbarbini:
"C' è un bambino che si è perso che è andato dagli agenti".

Blocco i loro due colleghi a portata di mano, nel centro commerciale all' aperto che si va ormai svuotando nelle prime ore della sera. Perchè se i bambini escono da scuola alle tre, portanp a casa un amichetto, poi ne arrivano altri due per fare i biscotti, poi i biscotti finiscono tutti, cotti e mangiati, il capo ha fatto una ricerca sul sito dell' unione consumatori e tu armata di foglietto riporti a casa due amichetti e cerchi di comprare un ferro da stiro con serbatoio a parte entro le 18, è chiaro che tocca correre e un tiratardi come Orso mi si perde, a coronare il tutto.

Poi intanto che davo ai due agenti una descrizione della belva, io friggendo e lei, la surinamese, che si annotava tutto su un taccuino, aspetto, vestiti, quando l' hai visto per l' ultima volta, chiama il capo con cui avevo appena litigato al telefono sul modello di ferro da stiro e gli dico: si è perso Orso, sto con i poliziotti, ti dico dopo e riattacco e arriva una chiamata dal walkie-talkie:

"...craak, craak, bambino Orso Diga, indirizzo via, numero craakkk." e io che facevo si è lui, ma toccava aspettare finissero la descrizione completa e dicessero passo prima che l' altra potesse dire: dove siete, abbiamo qui la madre.

E poi dall' altro lato della stradina li ho visti arrivare, lui così piccolo lì in fondo che mica l' ho visto subito e gli vado incontro a passo controllato e poi chissenefrega, gli corro incontro a braccia aperte e lui corre anche e me lo prendo in braccio. che mica ci siamo guardate annate di CandyCandy per nulla.

"È stato bravissimo, ci ha detto subito dove abitava, vai da mamma e non riperderti".
"Hai avuto paura?"
"Si, ma due bambini mi hanno detto di andare dalla polizia, a me veniva un pochino da piangere, ma le lacrime non le avevo e non si vedeva e poi gli ho detto dove abitiamo perchè il tuo telefono non lo so".

Te lo tatuo sul cuore, figlio mio dispersivo.
Poi abbiamo comprato il ferro, poi siamo scappati dall' amica che abita accanto per un pit stop sanitario e io nel bel mezzo della descrizione ai poliziotti mi era venuta una pipì tremenda e a casa non ci sarei mai arrivata ma quel ferro ANDAVA comprato ieri per oggi che veniva la signora a stirare e già da due settimane mi dice che l' altro non scalda, mentre l' aspirapolvere da muratore monstre che abbiamo andrebbe pure sostituito con qualcosa di più leggero che non ti venga l' ernia a portarlo su e giu per tre piani, e Orso ha scelto il ferro su base estetica tra due modelli identici di Tefal in base al colore - stesso prezzo - e poi abbiamo trovato un aspirapolvere cordless della Dyson che ci fa tanto pendant e mi sa che vogliamo quello.

Stanotte botta da insonnia dovuta a crampi alla pianta del piede, non riuscivo a poggiare proprio nessun peso e già mi vedevo un weekend da invalida, invece oggi pomeriggio andava già meglio e siamo andati a comprare la zucca per fare una minestra Jack O' Lantern leftovers con lo zenzero e il coriandolo.

E l' ospite Insalatomistico ha fatto l' Insalata, cosa che gli ho imposto di fare finchè mi gravita per casa. Domattina cmpleanno di lily e cena sociale a sera con il gruppo. Il weekend che dovevamo dedicare alla dichiarazione redditi è saltato causa padre moribondo del commercialista che ha detto che chiede lui un rinvio e speriamo sia possibile, noi li avevamo esauriti i rinvii. Porello lui, che brutto weekend, ma il nostro è perfetto.

A patto che non si riperda nessuno e che il crampo passi, cosa che mi sta dicendo di non aver fatto.

4 commenti:

Amedeo ha detto...

Miseria vacca, che paura. Mi sono agitato io a leggerti - vedi che mo' me devo fa' na camomilla ché sennò chi dorme, commare mia?

Strano che tu non avessi ancora brevettato uno dei tuoi sistemi strani, tipo, che ne so, fare come la marca con le vacche, clippettare sulle recchie della prole un cartelletto con il tuo numero!

Mammamsterdam ha detto...

Sistemi strani a chi? Tranquillo, Orso ogni tanto si perde ma si ritrova subito, è lo spirito di indipendenza. io comunque glielo dico sempre che prima o poi gli impianto una chip sottocutanea

destinazioneestero ha detto...

E' il mio incubo quello di perdere le figlie! Poi qui a Istanbul le strade sono affollatissime e quando sono in giro con loro mi ci attacco come una piovra!

merendasinoira ha detto...

orpo che ansia, va beh io non faccio testo, potessi ancora adesso che ne ha appena fatti 18 le metterei il GPS... °_O e con i programmi che abbiamo sarà duretta...
Qui ormai niente zucche, ahimé, mi son "divertita" a disegnarle una ragnatela con l'eyeliner e gli strass (e ad aspettarla fino alle 2 per servizio taxi...):-D