domenica 1 gennaio 2012

Buon anno e preghierine

Volevo farvi un post capodannizio di fatti nostri, ma un post di Gilioli mi ha scatenato un tale pippone di commento che ho deciso di parlarvi di questo invece.

Allora, pare che sia stata la culona a far cadere Silvio per pura tigna e c' è pure a chi fa piacere pensarlo. Ricordo che a suo tempo, quando venne resa nota la candidatura di Monti all' inizio del weekend de fuego che ci avrebbe portato a dimissioni, governo tecnico, lacrime e sangue, l' unica cosa di sinistra la disse Forza Nuova, ovvero che ci avevano venduti alle banche. Un' analisi che nella sua concisione e semplificazione riassumeva bene il sentire popolare di quelli che avrebbero dovuto pagare le tasse, l' IVA, l' ICI e lavorare fino a schiantare sul pezzo, perché la pensione è roba da vecchi e noi siamo sempregiovani.

D' altronde è un fatto che gli opposti si attraggono e che è già da un bel po' d' anni che l' estrema sinistra e l'estrema destra dicono e fanno le stesse cose, solo che per qualche motivo ci tengono a mantenere le apparenze di nemici indissolubili.

Diciamo che a me piace una posizione da umanista, in cui accetto l' essere umano nel bene e nel male così com' è, con tutte le sue grandezze e i suoi limiti, anche se la cosa non mi esime dal provare a volte il fortissimo impulso a prendere a palettate in testa tutti i coglionazzi che non vedono oltre il proprio naso e che però per pura forza dei numeri hanno lo stesso diritto di voto mio e mi impongono decisioni e governi del cazzo.

Ecco, adesso lo dico, un mio amico tempo fa su Facebook si era offeso, perché lui non vota a sinistra dice lui, e in quell' occasione ho intuito che evidentemente ha sempre votato per Fini, ignorando per semplicità che Fini si portava dietro tutta la destra becera, quella che adesso cerca di passare per organizzazione caritatevole, ma che come hanno ben chiarito Zauberei e altri blogger che seguo, è un rifugio di disturbati mentali che si ritrovano in un ambiente in cui la malattia mentale viene elevata a mezzo di lotta, e infatti poi vanno a fare i pogrom e da quel momento in poi da fini intellettuali diventano paria, ma nel frattempo sono schiattati e fingiamo che non sia successo nulla.

Ricordo ai fautori della destra moderna, che se penso a Indro Montanelli in effetti non avrei nulla contro, ma il livello non è quello lì purtroppo, che intanto grazie ai loro voti ci siamo puppati 17 anni di Silvio e Lega e che C a s a P o u n d sembra sia diventato un interlocutore presentabile, cosa che non sono e sarebbe il caso di dirlo, che gente del genere non ha un ruolo politico ne deve averlo, e se pensano forse di volerlo, bisogna solo fargli terra bruciata intorno, o quello che Belgi fecero a suo tempo con Dewinter e la sua destra fiamminga xenofoba, il cordone sanitario. Hai preso i voti dei minus habens sensibili agli slogan razzisti e populisti? Bravo, ma nessuno farà mai una coalizione con voialtri, a costo di farla con i nemici storici, per proteggere le amministrazioni locali e nazionali dagli xenofobi al governo. Ha funzionato, il Vlaamse Blok si è sciolto e quando si è ricostituito come Vlaams Belang cantavano già un paio di toni più in basso.

Ragazzi, ci sono riusciti i Belgi, i protagosnisti di tutte le barzellette tipo carabibieri di Europa, e non ci vogliamo riuscire noi, popolo di santi eroi e navigatori? Eddai, una bottarella di orgoglio nazionale, santo cielo, abbiamo o non abbiamo inventato noi il Risorgimento? E allora, che ci vuole?

Però, insomma, adesso pare che la culona per un soprassalto di orgoglio femminile abbia deciso che Basta! e grazie a lei ci siamo tolti di torno il nostro. Che in silenzio sta organizzando la rivincita, e veramente, mi sto leggendo una splendida storia della Polonia in questi giorni in cui apprendo che il re polacco (che era uno svedese col mito del cattolicesimo inculcatogli dai gesuiti) con il periodo di regno oiù lungo di tutti, è quello che l' ha usato per fare i maggiori danni alla madrepatria e in quell' occasione mi sono detta; signore, ma se è vero che ci sei, puntare un dito divino su uno che fa solo danni per colpa di idee sue sbagliate che puntano alla maggior gloria sua e della famiglia sua e molto meno al bene di quella patria che ti ha eletto (sto sempre parlando del re Vasa, all' epoca i re polacchi venivano eletti)? Perché questi re quando venivano eletti dovevano farlo a determinate condizioni, accettare la costituzione e sottomettersi alle decisioni del parlamento, o venivano detronizzati, come per esempio fecero con il fratello del re di Francia, quello che faceva fuori i protestanti all' assedio di La Rochelle e nella notte di San Bartolomeo, che quando dovette giurare a Notre Dame e ci aveva provato a saltare la parte in cui garantiva pluralismo religioso nel suo regno, tutti pari e ognuno col suo dio, il magnate capo della delegazione fece un passo avanti e tuonò: si non iurabis non regnabis, e quello capitolò.

Il Vasa invece fece l' accidenti che gli pareva e fu la rovina della Polonia, e io leggevo questo libro meraviglioso di Storia della Polonia di Adam Zamoyski, e mi chiedevo: signore, signore, facci la grazia e fulminalo e accoglilo a te, se proprio gli devi mostrare qualche forma di benevolenza, ma toglicelo di torno a noi.

Col cazzo. Ma inutile prendersela con dio, perchè l' Europa ha fatto esattamente la stessa cosa.

Ricordiamoci che anche questa è stata ipocrisia europea bella e buona. Non ci scordiamo che in Europa i popolari dovevano ringraziare Silvio per un bel mucchio di seggi in parlamento e che quindi lo hanno sempre coperto ogni volta che qualcuno proponeva inchieste e azioni su cosette da niente che davano fastidio solo a noi italiani, tipo la libertà di stampa (chiesta da Judith Sargentini, europarlamentare verde olandese, nessuno se l' è filata perchè all' epoca nei paesi Bassi era premier Balkenende, un avanzo di sagrestia che figuriamoci quanta poca affinità aveva con Silvietto, ma i suoi seggi gli servivano). Anche far intervenire Neelie Kroese che era all' anti-trust non ha funzionato, per quanto tutti quei media in mano a uno solo, a parte il conflitto di interessi, erano troppi anche per qualsiasi paese europeo).

Perchè sulla libertà di stampa e i diritti umani e le torture da parte della polizia, gran pipponi finchè servono a tener fuori la Turchia, ma Bolzaneto, i CIE e tutto il resto vanno bene, tanto ce li spupazziamo noi italiani.

Solo agli europei non gli devi toccare il portafoglio, lì sono intervenuti. E ancora una volta, non ci hanno tolto Silvio perchè è impresentabile e incontrollabile e si scopa la gente sbagliata, ci mancherebbe.

Se costui fosse stato tanto furbo da fare un po' di quello per cui l' hanno eletto tutti, fargli fare un po' di soldi e star bene tutti, nessuno gli diceva niente. Ma ha rovinato il paese, era un pericolo peri soldi in Europa e solo per questo l' hanno fatto fuori,

Il che mi ricorda la sorte del re Vasa, di cui tutti, non solo i polacchi ma pure gli italiani e mezza europa, dicevano esattamente questo: che avrebbe potuto fare l' accidente che gli pareva, farsi dare le tasse che voleva con il parlamento che l' avrebbe coperto, se avesse almeno avuto il minimo di visione e capacità di fare un pochino anche il bene della Res Publica. Ma non ci riusciva proprio.

Per cui, posso solo rinnovare le preghiere a dio, perché se devo stare con la speranza delle soluzioni politiche da parte dell' Europa, del govenro tecnico o degli dei dall' Olimpo, sinceramente qua fra pochi mesi ristiamo daccapo.

Per il nuovo anno, quindi, mi e vi auguro tanta fede che ci possa andare meglio. Perchè come scriveva Mario Cipolla in Allegro non troppo, gli stupidi nella popolazione ci stanno sempre e sempre nelle stesse percentuali. Il problema è quando vanno al potere. Questa fase la stiamo per finire, io spero che adesso al potere ci vada qualcuno almeno onesto, se non intelligente. Perchè quelli intelligenti sono coloro che fanno il bene proprio e quello altrui. Una win-win situation, e così spero anche di voi.

10 commenti:

Byte64 ha detto...

L'unica vera scusante che concedo a Monti per aver agito come ha agito e come agirà consiste nel fatto di dover fare i conti con lo stesso parlamento che certificò essere Ruby la nipote (molto zoccola) di Mubarak.
Ci dicono che se fossimo andati alle elezioni saremmo falliti, sarà, fatto sta che 'sto cazzo di spread ancora sta dove stava, Monti o non Monti.
Sia come sia, buon anno, alla peggio si emigrerà e forse non sarà poi 'sta gran iattura, anzi, ti dirò, mi scoccia l'idea di accorgersi di aver solo perso tempo a voler continuare a campare in un paese di furfanti travestiti da galantuomini.

merendasinoira ha detto...

mi unisco alla preghierina, che ora pare ci abbiamo sì quelli intelligenti, ma sull'onesto è ancora da vedé, e c'è il rischio che ancora una volta si stiano parando ben bene le loro chiappe massoniche e illoro portafoglio , sistemando noi come mandarini (hai presente come si apre un mandarino, ecco...)...

Dome ha detto...

eh gia', ora andiamo di fede. ma visto che Dio lo scrivi dio, non e' che mi scrivi fede ma in realta' e' Fede? no sai... perche' altrimenti non ho capito niente..

buon anno :)

cinas ha detto...

mah, a me il nuovo governo non dipsiace troppo. perlomeno hanno elinato nani e ballerine.
e mi sembrano competenti.

cinas ha detto...

mah, a me il nuovo governo non dipsiace troppo. perlomeno hanno elinato nani e ballerine.
e mi sembrano competenti.

Lorma ha detto...

La versione europea di salvarsi il portafoglio e di conseguenza cacciare il Silvio, tramite l'intercessione di Napolitano, non l'avevo considerata. Ora quanto tu scrivi mi chiarisce i molti dubbi del non-interventismo europeo nelle "faccende" berlusconiane. Mi sorge spontaneo però, in questo momento, pensare all'Ungheria. Che faranno? Si è mossa la Clinton per prima. Perchè "parare il c... a questo premier?

Mammamsterdam ha detto...

Dome :-) brutta cosa la mancanza di editing che annuncion in testata, vero? Ci si confonde su FFFFFede.

Cinas, anche a me piace questo governo , se non altro come dimostrazione pratica che altri modi di fare politica sono possibili ed è il caso di disibntossicarci da quelli precedenti, e si, Lorma, tocca appunto fare i conti con un parlamento che ha finto di credere al sesso con gli angeli pur di salvarsi la poltrona.

Quello che credo abbia un senso è chiederci appunto come mai il mondo interviene adesso in Europa?

E la Grecia, ha tutta questa voglia di un pacchetto capestro dato con il contagocce per permettere il cambio di poltrone, creare un debito ancora maggiore al paese senza per questo risolverer i problemi urgenti? Voglio dire, da ignorante, Ma papandreu e il referendum perchè erano questa brutta bestia?

Sull' Ungheria dico solo che una coppia di miei amici, lui olandese, lei ungherese ed ebrea, hanno deciso di rifarsi una vita a Londra a farlo crescere lì il figlio a causa del crescente fascismo ed antisemitismo in quel paese, ma è davvero questo clima esasperato a fare paura? A me da piuttosto l' impressione che le destre al potere siano molto più comode di un governo intelligente che costringe un paese a pensare con la testa piuttosto che con la pancia. Perchè un paese che pensa potrebbe decidere che certi giochi non gli convengono e sottrarsene, a costo di gridare Il re è nudo. Finchè lo fa l' Islanda che sono quattro gatti al buio agli estremi confini, chissenefrega, ma che guaio se lo dovesse fare la Grecia tirandosi dietro gli altri PIGS.

Mammamsterdam ha detto...

Gli islandesi sono quattro gatti, ma ho letto anni fa da qualche parte che sono il maggior popolo di lettori in Europa. Ecco perché tocca cominciare con il bruciare le biblioteche, togliere le tariffe privilegiate per la spedizione postale di libri, ammazzare i piccoli editori e altro ancora.

cinas ha detto...

l'islanda è un pase da sogno, per il poco che ho visto: un'onestà pervasiva, un risoetto altrui quasi assoluto, una parità fra generi estrema etc.
Però, anche loro sono finiti in bancarotta, a testimonianza che non ci sono ricette facili.

francesca ha detto...

Buon anno e....forza culona!
francesca